Home Bar Pizza e cocktail potenziale sprone al take away

Pizza e cocktail potenziale sprone al take away

Pizza e cocktail: un mix potenzialmente vincente, soprattutto in tempi di take away. “Può spronare le vendite nella fascia merenda, aperitivo e after dinner e quindi può produrre nuovi incassi”, osserva il noto pizzaiolo Antonino Esposito.

 

Pizza e cocktail: un connubio interessante!
Mai valutato la possibilità di inserire una selezione di cocktail take away nella vostra pizzeria?
Drink semplici, preparati con materie prime di qualità, veloci e facili da fare. Dal Mojito allo Sprizt.
Per farlo, non avete bisogno di un resident barman.
E potrebbe trainare le vendite del take away e del delivery.

Il cliente è attratto dalle novità e quando sarà di nuovo consentito tornare a mangiare e bere nei parchi e nei dehor dei bar, una proposta del genere potrebbe essere apprezzata.
Non solo: il mix pizza e cocktail consentirebbe di aprire il locale anche nell’ora della merenda, con pizze in formato mignon e drink classici, zero alcol e poco alcolici.
Che ne dite?

LEGGI“Coronavirus, basta con il terrorismo” Aldo Cursano, FIPE

Nicole Cavazzuti
Giornalista freelance esperta di Food & Beverage, è la prima firma in ambito mixology del mensile Mixer, ha una rubrica settimanale sul quotidiano freepress Leggo (Drink and Club) e collabora con VanityFair.it e Il Messaggero.it. Scrive articoli, realizza video e foto ed è invitata spesso come giudice nei concorsi di bartending. Da novembre 2019 è la responsabile del magazine di ApeTime.

Seguici sui social

26,110FansMi piace
33,684FollowerSegui
117IscrittiIscriviti

SCARICA L'APP APETIME