Home Cocktail Il Negronomo

Il Negronomo

IL NEGRONOMO DI FABIO CAMBONI

Il Negronomo è un pre dinner creato in occasione del centenario dell’ambasciatore dell’aperitivo italiano nel mondo: il Negroni. Un fuori menù, che come il tempo, guarisce tutte le ferite e regala la felicità.

 “Spinto da Fantasiosa golosità, il conte Camillo negroni aggiungeva un poco di gin all’Americano che veniva a bere con gli amici d’ogni giorno, il conte Camillo provocò in questo modo l’involontaria invenzione del Negroni e la sua diffusione nel mondo elegante dell’epoca, che lo ebbe irripetibile signore.

Meritano altrettanta e grata memoria la disponibilità di Fosco Scarselli primo ignaro miscelatore e la costanza della pasticceria Giacosa a mantenere vivo il ricordo dell’evento”.

Targa affissa presso il Caffè Giacosa, ex Caffè Casoni (FI)

Era il 1919 quando il Conte Camillo Negroni chiese al barman della drogheria e profumeria Casoni di Firenze, Fosco Scarselli, di aggiungere del gin al suo Americano, dando vita cosi al cocktail che oltre a prendere il suo nome segna la storia dell’aperitivo italiano. Il cocktail che porta dentro di se la vita del conte, le sue esperienze e i suoi viaggi. Il cocktail che inevitabilmente viene associato alla sua figura e che fermando il tempo lo ha reso immortale.

Proprio per questo attraverso un gioco di parole che associa il Negroni al metronomo, strumento utilizzato per misurare il tempo, abbiamo chiamato il nostro drink Negronomo, per ribadire l’importanza del tempo e di come questo incida sulle nostre vite.

Tic tac, tic tac…Scorre inesorabilmente su questa retta infinita, senza freni, senza la possibilità di poterlo riportare indietro. Passa via velocemente nei momenti belli e sembra non passare mai durante i momenti brutti. Il Tempo è denaro, il tempo è saggio e consigliere, il tempo ti fa riflettere e ti porta a comprendere, il tempo toglie e allo stesso tempo dà.

Sornione bussa alla nostra porta e noi non possiamo fare altro che lasciarlo entrare perché il presente avanza inesorabilmente a velocità costante separando secondo dopo secondo il passato dal futuro.

Bianconiglio ad Alice: Anche un secondo è per sempre!

Il tempo però non può portare via le emozioni, perché sono custodite nella memoria, nel cuore, nella nostra storia, nelle nostre rughe. Già, perché il tempo che passa ci segna lasciando delle tracce, ci fa crescere e ci migliora, proprio come è accaduto al nostro Negronomo.

Un twist che racchiude un cuore di Negroni che dimenticato nel tempo si modifica, si ossida e si riduce, acquistando quel valore aggiunto che stavamo aspettando e che lo rende perfetto per la costruzione del nostro drink principale: il Negronomo. La riduzione di Negroni dona delle note uniche al nostro cocktail accentuando ancora di più le caratteristiche organolettiche che hanno contraddistinto il Negroni in tutti questi anni.

Un drink ideale per chi ama i sapori secchi, forti e decisi. Perfetto pre dinner che però non disdegna i dopo cena, perché, è risaputo, i piaceri vanno assecondati a tutte le ore.

 

NEGRONOMO

  • 30 ML DI NEGRONI DIMENTICATO

  • 30 ML BOMBAY DRY GIN

  • 15 ML CAMPARI BITTER

  • 15 ML CARPANO ANTICA FORMULA VERMOUTH

  • PROFUMO DI FIORI DI ARANCIA AMARA AFFUMICATI.

  • THROWING CLESSIDRA GLASS

Per il Negroni Dimenticato:

1/3 Cocchi vermouth di Torino   1/3 Mulassano bitter  1/3  Beefeater London dry gin

Lasciare ossidare il cocktail per 60 giorni in seguito ridurre di 1/3 senza caramellare.

 

Note degustative:

Il Negronomo è fragrante. Un negroni che emana effluvi di artemisia, vaniglia, genziana, poi i toni legnosi di cedro e liquirizia, infine agrumi,
spezie dolci e funghi.
Setoso al palato, cela con malizia la forza alcolica sfumando sui tipici sentori agrumati ed amaricanti.

Ringraziamo il nostro amico Fabio Camboni Bartender per questo articolo tratto dal suo sito http://www.fabiocamboni.com

Fabio Camboni: Bartender classe 1979, una persona estremamente positiva, tenace e brillante. Adora ricercare sapori, creare nuovi drink, sperimentare nuovi cocktail e aggiungere fantasia a ogni bicchiere per farlo diventare un’esperienza.

Articolo precedenteCoktailerie
Articolo successivoGianluca Mariani
Avatar
Gianluca Venturini
CEO & Founder ApeTime. Consulente Marketing e appassionato di Cocktail, Vini ed Aperitivi. Sempre alla ricerca di novità e curiosità nel mondo del Beverage.

Seguici sui social

25,534FansMi piace
33,684FollowerSegui
117IscrittiIscriviti

SCARICA L'APP APETIME