Home Cocktail Cocktail alla canapa: l'omaggio di Fabio Camboni a Dalì

Cocktail alla canapa: l’omaggio di Fabio Camboni a Dalì

 

Si chiama “Dalì alle 4.20”: è il cocktail “tridimensionale” inventato dal bartender Fabio Camboni, che contiene rum infuso alle foglie di cannabis, sciroppo di infiorescenza di canapa e bitter ai semi di canapa.

Il cocktail “Dalì alle 4.20”, spiega Camboni, “è ispirato a un artista poliedrico e dalla grande personalità: Salvador Dalì che, con il suo carattere eccentrico e la sua grande immaginazione, ha affascinato e continua ad affascinare attraverso la sua vita e le sue opere. La sua visione bizzarra e surreale e le sue rappresentazioni raffiguranti mondi onirici lo hanno reso unico nel suo genere. Il nostro cocktail si ispira a questo artista ineguagliabile. Dalì alle 4:20 è un cocktail che mescola genialità, delirio e arte.
Un fuori menù eccentrico e visionario nato per stupire attraverso la nostra interpretazione di bere miscelato che è cambiato attraverso gli anni e con il tempo. Perché è stato proprio il tempo a guidarci, a ispirarci, a farci sbagliare, a farci rimediare e in fine a farci crescere e diventare tutto ciò che oggi rappresentiamo.
Ma per creare i nostri cocktail noi attingiamo sempre il nostro pennello della fantasia nella tavolozza della memoria e del tempo, proprio per questo il nostro cocktail richiama con la sua decorazione una delle opere più famosa di Dalì: La Persistenza Della memoria. Su uno dei tanti paesaggi di Port Lligat, tre orologi deformati, sul punto di sciogliersi al sole. Rappresentano, l’aspetto psicologico del tempo. Il tempo non è un parametro affidabile, ma segue la percezione inconscia che ne accellera o rallenta il movimento.
Il trascorrere del tempo infatti, nella percezione di ognuno di noi, assume una diversa velocità, velocità modificata dello stato d’animo del momento e dal ricordo.
Dalì alle 4:20 è un cocktail tridimensionale creato con le tre parti della canapa, ognuna lavorata in modo diverso. Ogni parte regala al drink note e contrasti che gli regalano struttura e unicità”.

Fabio Camboni, bartender di Kasa Incanto a Gaeta, ha creato anche il cocktail FreeJoint, nato come omaggio alla prima azienda a produrre in Italia la Cannabis light (conosciuta anche come “cannabis legale”, perché il principio attivo THC è inferiore allo 0,6%, il limite di legge). Ma ecco gli ingredienti e la tecnica di preparazione di “Dalì alle 4.20”.

DALÌ ALLE 4:20 (SAI QUANTE COSE POSSONO CAMBIARE…)

INGREDIENTI:

60 ML DOS MADERAS 5+3 RUM INFUSO ALLE FOGLIE DI CANNABIS

15 ML SCIROPPO DI INFIORESCENZA DI CANAPA, ARANCIA E CAFFÈ

3 DASHES BITTER CAMPARI INFUSO AI SEMI DI CANAPA

TECNICA: STIR & STRAIN

FILTRARE GLI INGREDIENTI CON UN COLINO CONTENENTE GAMBI DI CANNABIS FLAMBATI.

SERVIZIO: OLD FASHIONED GLASS CON GHIACCIO

Enrico Gotti
Editor ApeTime, giornalista, appassionato di videomaking e di cultura gastronomica.

Seguici sui social

26,363FansMi piace
33,684FollowerSegui
117IscrittiIscriviti

SCARICA L'APP APETIME