Home Bartender 99%. Il sottovuoto nel food and beverage VIDEO

99%. Il sottovuoto nel food and beverage VIDEO

 

99%. Il sottovuoto nel food and beverage, un libro in 60 secondi di video

 

Clicca qui per guardare il video servizio

Barman e cocktail lovers, parliamo del sottovuoto, che oggi è una tecnica diffusa anche nella mixology. Il sottovuoto si crea con una macchina apposita che estrae l’aria dagli appositi sacchetti-contenitori. Nei bar è spesso utilizzato per conservare le guarnizioni, come le fette d’arancia e di limone essiccate.
“Si tratta di un sistema di imballaggio e di conservazione che nel corso degli anni ha subito notevoli trasformazioni e che ha come principale vantaggio quello di prolungare la durata dei prodotti proteggendoli da agenti esterni”, spiega Fabio Camboni, barmanager di Kasa Incanto a Gaeta, nonché autore con Gianluca Scolastra e Danilo Di Nitto del libro 99%. Il sottovuoto nel food and beverage.

Un testo interessante che affronta l’argomento a tutto tondo tra cenni storici e spiegazioni scientifiche su come lavorare gli alimenti e sul ruolo di temperature e di tempi.
Senza scordare ricette stagionali e personali che possono essere riproposte con piccole modifiche anche dai cocktail lovers non professionisti.

LEGGI l’articolo sul trend dell’HOUSE BARTENDING

Nicole Cavazzuti
Giornalista freelance esperta di Food & Beverage, è la prima firma in ambito mixology del mensile Mixer, ha una rubrica settimanale sul quotidiano freepress Leggo (Drink and Club) e collabora con VanityFair.it e Il Messaggero.it. Scrive articoli, realizza video e foto ed è invitata spesso come giudice nei concorsi di bartending. Da novembre 2019 è la responsabile del magazine di ApeTime.

Seguici sui social

25,825FansMi piace
33,684FollowerSegui
117IscrittiIscriviti

SCARICA L'APP APETIME